“Ora prendo la pistola e ti sparo”. Riunione di condominio finisce in rissa

“Ora prendo la pistola e ti sparo”. Riunione di condominio finisce in rissa

Da riunione in rissa. A Torpignattara, in un palazzo in via Lodovico Pavoni, un’assemblea tra condomini si è trasformata in una rissa. Necessario l’intervento della polizia

Rissa a Torpignattara

Ieri alle 8 di sera, come apprendiamo da Il Messaggero, in un condominio di via Lodovico Pavoni, a Torpignattara, si è sfiorato l’omicidio. Una riunione tra condomini si è trasformata in una baruffa. Una parola di troppo ha acceso gli animi causando un forte alterco tra l’amministratore  ed un condomino. La vicenda ha preoccupato tutti gli altri partecipanti alla riunione. Non sono mancati calci, pugni e minacce. Uno dei contendenti ha urlato: ”Ora vado a prendere una pistola e ti sparo”. E ancora pugni e botte.

 

Necessario l’intervento della polizia

La situazione stava per prendere una brutta piega. Gli altri condomini, esterrefatti, hanno assistito alla scena e non hanno potuto fare a meno di chiamare le forze dell’ordine. Due ambulanze hanno subito fatto il loro ingresso nel luogo della rissa. Dopo le sirene dei medici sono arrivati anche i poliziotti  perchè medici ed infermieri rischiavano la propria incolumità.

Sul posto anche delle volanti che hanno ripristinato una situazione di normalità. I due contendenti sono stati denunciati. Il personale sanitario ha curato sul posto i lividi che i due sobillatori si erano procurati. Della pistola nessuna traccia.